,

Agritech Startup Challenge: Corteva premia con 50 mila euro il progetto migliore

Sono aperte le candidature per aziende innovative che sfruttano le nuove tecnologie in agricoltura. A novembre la selezione delle 10 finaliste ed entro gennaio 2020 l’annuncio della vincitrice.

È aperta la Call for ideas di Corteva agriscience  per tutte le startup, ricercatori universitari, e quegli innovatori impegnati nel mondo dell’agroalimentare. Le candidature alla Agritech Startup Challenge resteranno aperte per quattro mesi e Corteva premierà con 50mila euro la migliore proposta di business che sfrutta tecnologie come la blockchain o la robotica, i big data e tutti quei sistemi a supporto delle decisioni per aiutare gli agricolotori. «Per il pitch day di Dicembre, sceglieremo tra quelle sottoposte, le 10 idee più innovative, premieremo la vincitrice con un reward economico e valuteremo l’attivazione di collaborazioni per la validazione dei business case più interessanti», ha commentato Flavio Cozzoli, Digital Business and Transformation Manager di Corteva Agriscience.

Sono tre le macroaree contemplate dalla prima edizione dell’Agritech Startup Challenge:

  • soluzioni farmtech finalizzate ad aumentare la produttività, a ridurre il rischio e a supportare le decisioni (Precision Ag, Big data & AI, robotica, AI ed algoritmi predittivi)
  • innovazioni in campo biologico per l’incremento delle rese e la protezione delle colture da malattie»
  • supply chain

Come candidarsi

C’è tempo fino al 15 ottobre, quando una commissione composta anche da enti esterni selezionerà le dieci finaliste. Per partecipare basta caricare un brief che Corteva Agriscience metterà in evidenza sul sito per dare visibilità alle startup. Serviranno poi un pitch di 10 slide e un business plan.

Accedi da qui al sito web Agritech Startup Challenge


Corteva Agriscience™ si dedica allo sviluppo di nuove soluzioni per l’agricoltura, offrendo agli agricoltori di tutto il mondo la più completa gamma di prodotti e servizi del settore. Corteva Agriscience™, ex Divisione Agricoltura di DowDuPont, è oggi una società indipendente e interamente focalizzata sull’agricoltura, che raggruppa i punti di forza di Pioneer, DuPont Crop Protection e Dow Agrosciences.
Obiettivo della società è quello di non essere solo un mero fornitore di prodotti per l’agricoltura, ma diventare un chiaro punto di riferimento agronomico e gestionale per l’intero comparto agroalimentare italiano, salvaguardando l’ambiente e il pianeta.